SIBILLINI SPIRITS E LA DISTILLAZIONE

Un attento processo di estrazione e distillazione dell'essenza delle botaniche selezionate

La passione per la storia e la tradizione dell’enogastronomia legata al territorio: il Parco dei Monti Sibillini

Partendo dall’idea inedita di realizzare una linea di spirits a filiera corta e tracciabile, si è scelta la strada di una meticolosa rilettura di ricette antiche e datate, proprie del territorio in questione.

Nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, dove affondano le radici degli avviatori del progetto, nasce la sede e la filiera botanica: un terreno nazionalmente noto per la vegetazione florida e rigogliosa, ricco di botaniche per definizione, dove fioriscono e germogliano piante officinali ed aromatiche.

Il processo di produzione

Distillati

1/3

Infusione delle botaniche

Il processo di distillazione prevede l’utilizzo di alcol derivato da un distillato di cereali. Le botaniche subiscono un attento processo di infusione nella soluzione alcolica di partenza in base a precise temperature che ne permettono la piena estrazione dell’essenza.

2/3

Distillazione con alambicco a colonna

Una vota ottenuta la matrice liquida aromatizzata, questa, viene posta nella caldaia dove si avvia il processo di distillazione. Questo processo determina il risultato finale del sapore del Gin Vettore. Utilizzando un alambicco a colonna, tramite distillazione discontinua, si ottiene un prodotto di nicchia. L’alambicco viene riempito con la soluzione carica di aromi. alla fine del proceso si ottiene un distillato che verrà poi portato ad una gradazione alcolica di 43,8°.

3/3

Maturazione in acciaio e imbottigliamento

Il processo di maturazione del Gin Vettore è la fase che influisce profondamente sulle caratteristiche organolettiche del prodotto finale. È durante questo periodo che il distillato acquista complessità, arrotonda i propri sapori e sviluppa le sue caratteristiche uniche. Il distillato prodotto viene imbottigliato, ed il tempo ne assesta e ne esalta il profumo e il suo sapore.

Liquori

1/3

Selezione e preparazione delle materie prime

Il metodo di produzione implica l'uso di alcol ottenuto da un distillato di cereali. Le erbe e le piante officinali vengono accuratamente selezionate. Questo può includere erbe, frutta, spezie e fiori. Questi ingredienti vengono scelti per la loro capacità di impartire sapore e aroma al liquore defininendo le sue qualità distintive.

2/3

Macerazione in botti di inox

Il processo prevede una selezione accurata delle piante che vengono infuse nella soluzione alcolica secondo specifiche temperature stabilite per garantire un'ottimale estrazione del loro aroma questo procedimento avviene all'interno di serbatoi in acciaio inossidabile.

3/3

Maturazione in acciaio e imbottigliamento

La durata della macerazione può variare da pochi giorni a diversi mesi, a seconda del tipo di liquore e dell'intensità del sapore desiderato. Successivamente viene imbottigliato e sigillato. In alcuni casi, può anche essere diluito con acqua per raggiungere la gradazione alcolica desiderata. Il tempo ne assesta e ne esalta il profumo e il suo sapore.

Dicono di noi

Gin Vettore

Bitter del Redentore

Amaro Priora

Scopri la nostra produzione

Gin Vettore

SCOPRI

Bitter del Redentore

SCOPRI

Amaro Priora

SCOPRI

Clicca su uno dei nostri prodotti

La nostra produzione

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop

    Compila il form e scarica il company profile